Rosa Clarà

Prima comunione e flower girl: abiti da sogno per un look da vere principesse

Abiti unici dai tessuti soffici e dal design magico, in taffettà tulle o pizzo per sognare! Che sia una prima comunione, un matrimonio o un’occasione speciale, Rosa Clarà veste piccole spose e con la sua collezione incanta per eleganza e qualità dei tessuti!

Flower girl per un tocco di tenerezza e allegria.

Sempre di grande effetto è la presenza delle flower girl che precedono l’arrivo della sposa. Le piccole protagoniste, con i loro abitini morbidi, introdurranno invitati e sposi come in una magica fiaba d’amore. La loro presenza darà una carica di emozione, divertimento, colore e romanticismo alla cerimonia nuziale, rendendo il matrimonio unico ed indimenticabile. Il loro compito è quello di spargere petali prima dell’ingresso della sposa o di reggere il velo nuziale.

Si sentono importanti e grandi nei loro vestiti delicati come nuvole, emozionate e impegnate nel loro compito. Per queste piccole principesse, Rosa Clarà ha disegnato una collezione che incanta. Vestitini corti, morbidi e preziosi, copie perfette degli abiti nuziali, con fiori ricamati sui tessuti o sulle cinture, fiocchi sulle maniche corte a sbuffo o lunghe al gomito in pizzo, dai tessuti delicati e dai colori tenui come l’avorio, il rosa, il crema o il bianco, ideali anche per piccole invitate ad occasioni speciali.

Sono pensati le nostre piccole, simpatiche canaglie, sempre pronte a giocare e a disattendere i ruoli importanti che sono richiamati a rivestire, per questo, pur essendo molto preziosi ed eleganti, gli abitini Rosa Clarà sono comodi, corti e non ingombranti, per lasciare libertà di movimento e di gioco, rispettando così la leggiadria puerile. Corsage al polso, coroncine di fiori tra i capelli, abiti da piccole principesse, un bel cestino di petali da lanciare e il romanticismo è servito!

Prima Comunione.

La Prima Comunione rappresenta un tassello importante per la vita di ogni cristiano. Per questa occasione importante, le bimbe spesso sognano proprio un look da piccole spose, per vivere una giornata indimenticabile. Nella collezione 2019, Rosa Clarà sembra aver esaudito questo dolce desiderio, creando proprio una linea di abiti da comunione haute couture, ispirato ai modelli da adulta.

La maggior parte di essi ha una forma piuttosto importante e ampia e ha corpetti e maniche corte al gomito e scollature tonde. Le cinture, anch’esse in tessuto prezioso, si arricchiscono di fiocchi e fiori ton sur ton, o nei colori tenui, creando continuità o progressione con la nuance principale.

Tagli romantici o linee scivolate, dove il tulle e i ricami sono i protagonisti. Gli abiti di ispirazione vintage sono una vera ode al romanticismo, con tanto di accessori floreali che danno un tocco fresco e naturale a tutto l’outfit. Gonne a strati in tulle, che danno movimento, freschezza e romanticismo, si alternano ad abitini in stile impero, per vestire piccole principesse e garantire loro leggerezza e comodità. I fiori sono gli assoluti protagonisti e, ricamati nei tessuti o come accessorio nelle fasce per capelli, conferiscono uno stile retrò, romantico ed elegante, a queste piccole spose in miniatura.

Tutte le nuove collezioni Rosa Clarà per comunione o per damigelle sono disponibili presso l’atelier campano Maria Laurenza, in via Roma, 11, Caivano (Na).

New trend: sofisticati e sensuali gli abiti da sposa backless

Sensualità è la parola d’ordine per la sposa 2019, che scopre la schiena, focalizzando l’attenzione sulla parte più sexy della silhouette, nuda o coperta da un velo trasparente o da ricami tattoo, conquista le passerelle e i cataloghi con modelli sofisticati e glamour.

Coup the théâtre per le collezioni sposa 2019: la schiena diviene l’assoluta protagonista. Giochi di trasparenze, ricami in pizzo, applicazioni in Swarovski, perline e paillettes, ampie scollature mettono in evidenza la sensualità della schiena. La pelle nuda ruba il posto al tessuto o, nei casi di scollature dai toni più smorzati, si contende lo spazio. Si gioca sulle forme e i tagli delle scollature, la schiena viene lasciata nuda o dipinta da decori in pizzo e da vezzose applicazioni in Swarovski, ammalianti perline o lucenti paillettes.

Ridimensionata la scollatura sul decolleté, il focus dell’abito diventa quindi la schiena. Intriganti vestiti da sposa dalle forme ampie oppure morbidi e scivolati, con bellissime decorazioni in versione cut out e dettagli gioiello, tutti caratterizzati da profonde scollature sul retro, che con un pizzico di audace sensualità scoprono gran parte della schiena.

Bellissimi vestiti da principessa, con ampie gonne in tulle che lasciano la schiena in bella vista oppure minuziose lavorazioni in pizzo che valorizzano le spalle di audaci abiti sposa a sirena. Solo parte della schiena è lasciata a vista, oppure lo scollo può essere elegantemente velato da tessuti trasparenti, impreziositi da dettagli in rilievo.

Abiti da sposa dalle forme scivolate e aderenti, in tessuti delicati e leggeri, come il pizzo o il raso, si prestano ad ampie e generose scollature, lasciando la schiena totalmente scoperta. Lo scollo posteriore è, nella maggior parte degli abiti, disegnato a V oppure a cascata.

Lo stile di questi abiti, dal taglio molto sinuoso e che mette in evidenza le forme, viene esaltato con sensualità e raffinatezza. Bellissimi abiti da sposa a sirena dalle forme fascianti e dalle decorazioni quasi tribali, valorizzati da piccole applicazioni gioiello, che lasciano brillare anche i modelli dallo stile più semplice.

Per l’effetto tattoo, le applicazioni più chic sono in pizzo macramè, con romantici particolari floreali o il pizzo rebrodé. I ricami lasciano scorgere la pelle sotto il tulle, con un raffinato gioco vedo – non vedo. Lo stile sontuoso dell’abito è enfatizzato dal particolare scollo, che lo rende ancora più ricercato.

Ogni modello di abito da sposa ha un proprio stile, che viene messo in risalto dai tessuti e dalle diverse tipologie di aperture sulla schiena, a seconda che si voglia essere più o meno audaci e sensuali. Infine, qualche pillola di bon ton per gli abiti da sposa backless: per la cerimonia in chiesa, è buona norma entrare in luoghi consacrati senza esporre zone del corpo troppo ampie. Opportuno sarebbe indossare una stola realizzata con lo stesso tessuto dell’abito, da sfilare a cerimonia terminata.

Nulla quaestio per il rito civile, in cui l’opzione nude può essere applicata senza problemi. La pelle della schiena dovrà essere liscia, priva di imperfezioni, sensuale e pronta all’esposizione. Il tipo di scollatura backless dovrà essere scelta con l’ausilio dell’atelier, in base al proprio stile, alla propria personalità, nonché al fisico, per trovare quella perfetta, in questo modo la sposa si lascerà guardare e stupirà da ogni prospettiva.

 

Tutti gli abiti delle nuove collezioni Rosa Clarà e Graziana Valentini sono disponibili presso l’atelier campano Maria Laurenza, in via Roma, 11, Caivano (Na).

Scopri anche la nuova collezione Maria Laurenza, presso l’atelier campano e la nuova Maison nella Capitale, in via Cola di Rienzo, 297, Roma.