bride to be

Maria Laurenza Anniversary Party: un’emozione unica

Difficile comunicare la magia e le emozioni di una serata per me così importante, ma le immagini saranno bellissimi ricordi di un traguardo conquistato con impegno, dedizione e tanto lavoro di squadra!

Ecco a voi le immagini più belle del Maria LAurenza Anniversary Party: ebbene sì, sembra ieri, ma è già passato un anno da quel favoloso Opening Party del 9 ottobre 2018 per la mia Maison romana e questo Anniversary ha voluto celebrare i traguardi raggiunti grazie a un team vincente e al lavoro di professionisti instancabili!

Grazie per una serata che il mio team e io non potremo mai dimenticare.

Grazie per aver creduto in noi e in questo progetto.

Grazie a chi ha scelto il nostro brand o a chi lo sceglierà.

Grazie a voi tutti: senza di voi, nulla di tutto questo sarebbe mai stato possibile.

Romantic Poem: la sposa di Maria Laurenza si veste di romanticismo sofisticato

Ricami, giochi di trasparenze, scollature, bustier, spacchi, linee scivolate, tessuti leggeri e preziosi caratterizzano la sposa romantica di Maria Laurenza.

Romanticismo è la parola d’ordine per i matrimoni 2019, perché non costruire il mood delle nozze partendo dall’abito da sposa? In scena una collezione audace, per donne sofisticate e romantiche che amano brillare in abiti sartoriali made in Italy. I modelli a sirena si alternano  a quelli dai volumi principeschi rivisitati in chiave moderna. I ricami preziosi, le ruches, le scollature profonde, le linee scivolate e sinuose, gli spacchi audaci, l’effetto tatoo, con giochi di tessuto realizzati dal pizzo e ancora i tessuti pregiati come pizzo, seta, taffetà ed organza, regalano un sogno a chi li indossa.

Una visione in bilico tra sogno e realtà, abiti sofisticati ed eterei che sembrano far fluttuare la sposa ad ogni passo grazie alla leggerezza dei tessuti preziosi che li caratterizzano, il pizzo, lo chiffon, la seta, il tulle. Sovrapposizioni di ricami e intrecci di pizzi, tessuti leggeri  come georgette e chiffon che si colorano come le gote di una timida fanciulla si accostano a scollature a V profonde, spacchi sensuali e schiene scoperte rendendo gli abiti capi estremamente femminili e sensuali conservando l’allure di romanticismo moderno.

Abiti che accarezzano dolcemente il corpo quasi sussurando la loro presenza, scivolando morbidi lungo silhouette e bridal dress ampi che esaltano la bellezza femminile con delicatezza, grazie a scollature a V importanti sulla schiena e sul decollete, i motivi floreali che sbocciano nei corpetti e nelle gonne attraverso un effetto 3D, le eleganti code che si aprono lungo la navata e dettagli sparkling, che illuminano la sposa come una vera diva e la rendono radiosa. Gli abiti sono resi preziosi da decorazioni scintillanti come cristalli, perline e Swarovski.

Corpetti con disegni ramage si fondono a leggere gonne in seta, il pizzo sembra tatuato sulla pelle come un tratto indelebile e confeziona l’allure regale degli abiti regalando una visione romantica ed eterea. I tessuti si incontrano in un valzer di emozioni: tulle, organza craquants, satin, georgette, mikado di seta, jacquard, pizzi chantilly, rebrodè, ricami in filo pietre e cristalli. Gli abiti sembrano così vere e proprie opere d’arte e sono i dettagli a rendere unica ogni creazione: i decori sono minuziosi e sparkling, i volumi importanti, i ricami sono elaborati e irrompono sui corpetti regalando continui coup-de- théâtre. A rubare la scena al velo sono le cappe e mantelle, lunghissime ben oltre l’orlo dell’abito oppure appena sotto la vita, lasciano senza fiato, regali, eleganti, rese speciali da ricami floreali che sbocciano con eleganza su di esse, decorazioni floreali in 3D che coprono in maniera delicata le spalle della sposa in un effetto vedo non vedo ad alto tasso di sensualità, donando un’eleganza delicata, quasi sussurata.

Allure bon ton per la manica, tra i dettagli più preziosi della collezione, quasi tatuata sulla pelle è un vero must have, interamente ricamate in pizzo floreale per un look da vera principessa moderna, che sta coronando il suo “vissero felici e contenti”. Una collezione che rappresenta perfettamente l’idea della sposa romantica propria della stilista, è uno stile che vuole rendere omaggio alla sartorialità, alle tendenze e alla femminilità, e condurre la sposa nella magia di un luogo senza tempo che trasforma in principesse le protagoniste di una giornata che si cristallizzerà nella mente di tutti…una visione in bilico tra sogno e realtà, un “Romantic Poem”!

Nicole Fashion Show: ecco tutti gli abiti della collezione 2020 visti in passerella

Domenica 24, si è svolto, nella Capitale, il grande Fashion Show firmato Nicole Milano. Su un favoloso red carpet, degno del più elegante evento di gala, hanno sfilato giornalisti, stilisti importanti, fra i quali la nostra Maria Laurenza, famosi wedding planner, come Federica Ambrosini, Cira Lombardo, Roberta Torresan e Maria Macchiarella, e celebrità del calibro di Laura Chiatti, Marco Bocci, Rosa Diletta, Euridice Axen e Giulio Berruti, tutti, o quasi, indossando gli splendidi modelli della nuova collezione Nicole.

Ma torniamo alla sfilata: la collezione 2020 è stata presentata attraverso un vero e proprio spettacolo, con una scenografia minimal, ma arricchita da un gigantesco schermo sul quale è stata proiettata una storia speciale, corredata da musiche d’atmosfera e riflettori. Centinaia gli ospiti in sala, che hanno assistito al racconto della storia del brand Nicole Milano e dell’ideazione dei modelli della new collection. Il concetto alla base del Nicole Fashion Show è stato chiaro fin da subito: esaltare la bellezza, la qualità, l’eleganza e lo stile inconfondibile del Made in Italy. Non a caso, il motto della serata era “Un sogno italiano”.

La prima a fare il suo ingresso sulla pedana a specchio è stata una deliziosa piccola modella con indosso un abito da damigellina, un delicato vestito con gonna in tulle, il cui bianco abbagliante spiccava nell’oscurità della sala. La bimba ha passeggiato in passerella come se stesse attraversando un bosco incantato, una piccola Alice nel Paese delle Meraviglie, a rappresentare l’inizio di un sogno, il sogno di Alessandra Rinaudo, art director del marchio Nicole. Da lì ha avuto inizio il suggestivo video sul grande monitor, un cortometraggio con protagoniste la Rinaudo, sua madre e sua figlia, Nicole Cavallo, immagini che hanno raccontato una storia d’amore e sogno, un’arte trasmessa attraverso tre diverse generazioni di donne.

Gli abiti della collezione 2020 di Nicole, indossati da modelle dal portamento elegante ed etereo, hanno cominciato a susseguirsi sul palco, mentre alle loro spalle scorrevano immagini di celebri dive del passato, alternate a quelle con protagoniste Alessandra Rinaudo e la sua famiglia. Modelli ricchi e sontuosi, regali, eleganti, con dettagli preziosi e tessuti strutturati. Non solo. Si è confermata una tendenza della quale si erano già avute avvisaglie per le collezioni del 2019, vale a dire un deciso ritorno alla sobrietà dei tagli, alla purezza di vestiti pensati per spose raffinate, al romanticismo.

Gli abiti della nuova collezione di Nicole rievocano la grazia e la femminilità di grandi donne, come Sophia Loren e Grace Kelly, ma anche di alcune celebri principesse moderne, come Kate Middleton e Beatrice Borromeo, la cui abbagliante semplicità era, ed è tuttora, capace di ispirare e di dare fascino ad abiti che non hanno bisogno di eccessi, di scollature profonde, di spacchi vertiginosi, per stupire.

Delicate e sottilissime frange di paillettes, volant impalpabili, pizzi, veli trasparenti, micro perle, applicazioni luminose ton sur ton, eleganti scolli all’americana e modelli realizzati con tessuti strutturati o con stoffe lievi come l’aria, ricamate, sovrapposte, mescolate, per risultati incredibili. In alcuni casi, per gli abiti più ampi e lussuosi, completati da lunghissimi veli e tiare leggere, è sembrato di poter tornare ancora più indietro nel tempo e di veder sfilare la principessa Sissi, la Regina Vittoria, Maria Antonietta.

Le celebri attrici sono poi state sostituite sullo schermo da una grande immagine del David di Michelangelo: ancora una volta è stato il trionfo dell’arte, del genio italiano, dalla maestria degli artigiani, della sapiente cura dei dettagli, per la massima esaltazione dell’equilibrio, dell’armonia e della bellezza.

Hanno chiuso questo evento speciale, abiti moderni, innovativi, come anticipazioni del futuro, con corpetti in argento, simili ad armature splendenti di eroine fantascientifiche, stivali alti fin sopra il ginocchio in lurex, lunghi soprabiti impermeabili, cinturoni e corpetti rigidi, reti. Abiti da sera eleganti, tempestati di strass, abbinati a coprispalle di paillettes, ma allo stesso tempo dinamici, corti, sbarazzini, adatti a donne forti, indipendenti, padrone del mondo. Un tocco d’eccentrica contemporaneità, che ha come sancito il cambiamento, le influenze delle nuove generazioni, il rinnovamento implacabile della moda, per una capsule collection fresca, giovane, estrosa, creata a quattro mani dalla Rinaudo e da sua figlia Nicole.

Si è concluso così il “sogno italiano”, dando il via alla nuova stagione e alle nuove interpretazioni della moda sposa 2020: tutti gli abiti della nuova collezione Nicole Milano sono disponibili presso l’atelier campano Maria Laurenza, in via Roma 11, Caivano (Na).