Trionfo del made in Italy: la nuova collezione bride di Graziana Valentini

Parliamo di un brand del Sud Italia che ha fatto la storia della moda sposa e del made in Italy, una maison che pur dando grande valore alla tradizione riesce a ogni nuova collezione a stupire con commistioni di stili, materiali e tagli diversi e con un’evidente voglia di sperimentare e di investire su giovani talenti del settore. La nuova collezione 2019 firmata Graziana Valentini rispecchia la grande esperienza maturata negli anni e votata a distinguere l’azienda su un mercato in continua evoluzione, con abiti per spose sempre più aggiornate ed esigenti.

Ogni modello interpreta un tipo di femminilità diverso, al passo con le più svariate personalità muliebri, in una contemporaneità dinamica e in una società non ancora del tutto pronta, forse, a valorizzare al meglio la forza prorompente delle donne, ma che oggi, comunque, si presenta molto lontana dal desueto immaginario sulla sposa tradizionale. Le collezioni di Graziana Valentini hanno, del resto, conquistato anche USA, Asia ed Emirati Arabi, rispondendo ogni volta alle esigenze, alle mode e agli stili più diversi. Tuttavia, il marchio non segue solo le tendenze, ma le crea, offrendo sempre nuove ispirazioni per la scelta dell’abito bianco.

Abiti ampi da principessa con corpini sagomati in crepe e pizzo francese e con gonne in tulle su base di organza color nude, modelli a sirena a manica lunga con applicazioni di pizzo macramè ricamate a mano, abiti in georgette con scollo all’americana e fusciacche smontabili, questo e molto altro compone la nuova collezione 2019 di Graziana Valentini. Tutte le mise Valentini sono disponibili presso l’atelier campano Maria Laurenza, in via Roma 11, a Caivano, in provincia di Napoli, come la bridal jumpsuite, con pantalone in pizzo francese su cui è applicata una gonna in chiffon di seta con spacchi profondi, corpino in pizzo con manica a kimono e scollatura profonda sul davanti.

Il brand Valentini, come la maison Maria Laurenza, crede fermamente nelle potenzialità, nella bellezza e nella qualità del made in Italy, confermando un progetto di diffusione dell’alta sartorialità italiana in tutto il mondo.

You may also like